I
l lungometraggio di Bong Joon-ho ha ottenuto quattro statuette: miglior film, regia, sceneggiatura originale e film internazionale. Finalmente è successo davvero. Per la prima volta nella storia degli Oscar il premio più significativo – quello per il miglior film – è andato a un lungometraggio parlato in lingua non inglese. Si tratta di «Parasite», straordinaria pellicola del regista sudcoreano Bong Joon-ho, che aveva già trionfato a Cannes conquistando la Palma d'oro lo scorso anno e aveva poi vinto diversi altri riconoscimenti, tra cui il Golden Globe per il miglior film straniero